Share

Libera nei momenti e nel cuore

È l’inizio di aprile e c’è il Ritiro per tutte le Comunità Gesù Risorto del Nord Italia, animato dal Comitato Internazionale di Servizio. Una giornata bellissima! Anche se, all’inizio, rimango fortemente impressionata dalla preghiera con l’imposizione delle mani che dà luogo al “riposo nello Spirito”. Lo avevo visto anche nella mia Comunità parrocchiale, qualche giorno prima, e ne ero rimasta allibita. Anche ora sono insieme scettica e impaurita, vedendo tante persone cadere a terra mentre ricevono la preghiera; ma alla fine decido di andare anch’io,  sperando di guarire dal forte dolore alla spalla destra che provo da un anno e mezzo, che non riesco a curare e che mi impedisce di muovere bene la testa. Ho ancora timore di cadere, di farmi male o chissà che cos’altro, ma prendo coraggio dal fatto che la mia amica, davanti a me, non cade. Invece, appena iniziano a pregare per me, e senza che alcuno mi tocchi, sento una forte spinta proprio sulla spalla dolorante e cado a terra, dove inizio a tremare e a piangere, invocando il nome di Gesù. Una sorella resta accanto a me, poi mi aiuta a rialzarmi; ma io mi sento ancora tutta frastornata e tremante, con la testa che mi gira, e mi riprendo soltanto dopo un po’ di tempo. Nel pomeriggio durante l’Adorazione Eucaristica, mi accorgo però che riesco a ruotare bene la testa da entrambi i lati, che il collo non mi fa più male e che riesco a muovere le braccia senza dolore, come non mi accadeva da tempo! Il mattino seguente, appena alzata, sperimento di essere proprio libera nei movimenti e così, davanti a un marito più che meravigliato, esclamo con gioia: «Lode a Te, Gesù!».

Nella

Parr. “S. Pietro in Sala” – Milano