Cenni Storici

La Comunità Gesù Risorto nasce ufficialmente il 7 giugno 1987 a Roma, nei locali della parrocchia “Assunzione di Maria Santissima” al Quadraro.

I fondatori sono tre coppie di sposi che provengono da un lungo cammino nel Rinnovamento Carismatico Cattolico: il diacono Giampaolo Mollo e Anna Liberace, il diacono Paolo Serafini e Carmencita Leonardi, e Alfredo Ancillotti e Jacqueline Dupuy, che hanno contribuito alla nascita del Rinnovamento Carismatico Cattolico in Italia e alla sua espansione.

Li segue un “piccolo resto”, costituito da quanti, avendo condiviso con loro l’esperienza esaltante di una precedente Comunità carismatica, sono decisi a ricostruire e difendere l’autenticità e potenza della vocazione ricevuta.

Le “Linee caratteristiche” vengono presentate subito al cardinal Ugo Poletti, allora Vicario generale del Papa per la diocesi di Roma, con il quale i due diaconi erano sempre stati in filiale rapporto e al quale si erano rivolti per consiglio prima della fondazione della nuova Comunità. Questa in brevissimo tempo conosce un rapido sviluppo in varie parti di Italia e consolida la sua presenza in due diocesi della vicina Croazia.

I primissimi anni sono tutto un fermento di iniziative missionarie e di formazione spirituale, nonché di realizzazione di Servizi nazionali che possano supportare con competenza e carismaticità i vari Appuntamenti. Primo fra tutti il Convegno, che parte da una iniziale presenza di 250 persone, provenienti da tutta Italia, per arrivare nell’arco di pochi anni a 5-6 mila presenze, provenienti anche da altre Nazioni e Continenti.

Il 12 febbraio 1993, dopo lunga e dolorosa malattia, offerta fino in fondo per la Comunità e per la Chiesa, muoreJacqueline Dupuy Ancillotti.

Nel 1994 si susseguono alcuni importanti avvenimenti.

  • A Marzo ’94 nasce la rivista “Gesù Risorto”, con lo scopo di trasmettere la spiritualità della Comunità attraverso la pubblicazione di articoli, insegnamenti e testimonianze. Affidata fin dal primo numero ai coniugi Roberto Ricci e Agata Alberta Avòli, ottiene subito un grande successo di diffusione.

  • Il 5 Ottobre ’94 la Comunità di Fondazione chiama Roberto Ricci e Agata Alberta Avòli a far parte di un nuovo organismo, che, dal 10 dicembre ’94, prenderà ufficialmente il nome di Comitato Nazionale di Servizio (CNS) e nel quale la Fondazione stessa confluirà.

    L’esigenza di ampliare la responsabilità nazionale è di ordine prettamente spirituale: serve a creare oggi le condizioni e le modalità per garantire la vita e il governo della Comunità anche negli anni che verranno; quella di dare questo nome a tale organismo è invece di ordine più pratico, poiché è lo stesso nome usato dal Rinnovamento Carismatico nelle altre Nazioni e, in questo momento storico, viene in aiuto ai passi che le varie realtà carismatiche italiane stanno facendo, insieme a una apposita commissione CEI, per giungere a un riconoscimento ufficiale comune.

    La commissione, presieduta da mons. Gervasio Gestori (Sottosegretario della CEI) e rappresentata per noi da Giampaolo e Anna Mollo, ha tenuto già i suoi incontri preliminari a Collevalenza (nel periodo che va dalla fine di febbraio a settembre del 1993) e ora siamo in attesa delle sue conclusioni.

    All’inizio si pone anche la possibilità che tutte le realtà italiane, almeno le maggiori, possano arrivare ad avere un unico CNS, che le rappresenti e governi tutte; poi la decisione finale sarà invece di far mantenere a ogni realtà il suo cammino e i suoi organismi: al RnS, che è la realtà maggiormente diffusa sul territorio nazionale, verrà dato il riconoscimento CEI, ad experimentum; alle altre realtà, fra cui la nostra, verrà dato invece un riconoscimento diocesi per diocesi (là dove sono presenti e dove, naturalmente, il Vescovo locale decida di ufficializzare la loro esistenza e la loro attività).

  • Il 2 Dicembre ’94 pertanto costituiamo con atto notarile l’Associazione “Gesù Risorto” (organo giuridico della Comunità) che sarà riconosciuta ufficialmente per la diocesi di Roma nel marzo del ’96, con decreto del cardinal Camillo Ruini, Vicario generale del Papa e Presidente della C.E.I. (Conferenza Episcopale Italiana).
    A questo faranno seguito nel tempo altri Riconoscimenti ufficiali, concessi nelle varie diocesi in cui la Comunità si va maggiormente estendendo.

1997

  • Nel mese di Gennaio Alfredo Ancillotti, dopo personale riflessione e in un clima di grande serenità, decide di lasciare la Comunità Gesù Risorto.

  • Nel mese di Novembre, durante il Corso Animatori, in attuazione delle “Linee caratteristiche”, si procede al rinnovo dei membri eleggibili del CNS. Risultano confermati Roberto Ricci e A. Alberta Avòli e viene eletta per la prima volta Clara Rioli.

1998

  • Il 30 Maggio, Vigilia di Pentecoste, è per noi e per tutto il Rinnovamento Carismatico Cattolico una data davvero “storica”: il Papa Giovanni Paolo II per la prima volta convoca in Piazza S. Pietro tutti i Movimenti laicali e le nuove Comunità, per celebrare insieme i Vespri solenni. La Piazza è stracolma, il clima è indescrivibile, le parole che ci rivolge sono di una grande forza spirituale e cambiano il corso della nostra storia, poiché consacrano la nostra piena appartenenza alla Chiesa e fugano in tal modo i timori di quanti, soprattutto fra i Pastori, non avevano ancora ben chiaro questo particolare disegno dello Spirito Santo.

    L’avvenimento è anche preceduto da un Congresso mondiale dei Movimenti ecclesiali, che terrà i suoi lavori alla “Domus Pacis” di Roma, dal 27 al 29 maggio, al quale, in rappresentanza della Comunità Gesù Risorto, partecipano Giampaolo e Anna Mollo.

  • Il 1° Settembre ’98 anche Giampaolo Mollo torna alla casa del Padre. Anch’egli ha vissuto gli anni della sua lunga e dolorosa malattia continuando a servire il Signore e la Comunità con grande donazione e coraggio.

Gli anni che seguono sono ricchi di nuove missioni, nascita di nuove Comunità, nuovi Riconoscimenti da parte dei Vescovi locali.

Il 2000, Anno Santo, è caratterizzato fra gli altri da tre importanti avvenimenti:

  • Il 14 Ottobre, ci troviamo in Piazza del Popolo, dove è stato allestito il palco delle grandi occasioni, per animare una forte preghiera carismatica insieme al Rinnovamento nello Spirito e alla Comunità Maria, dando testimonianza di quella grande e articolata famiglia che è il Rinnovamento Carismatico. La piazza è gremita di fratelli e sorelle delle tre realtà giunti da ogni dove e il giubilo nelle lingue non risuona stavolta al chiuso di una cattedrale, ma, prendendo strade tutte sue, raggiunge le orecchie e il cuore di chi si trova a passare “per caso” sulla piazza o nelle vie adiacenti.

  • A Dicembre nuove elezioni del CNS. Vengono confermati i coniugi Ricci e Clara Rioli e viene eletto per la prima volta Gabriele Tauro.

  • il 16 Dicembre ci troviamo, Comunità Gesù Risorto e Comunità Maria unite, a celebrare il nostro Giubileo nella chiesa di “S. Giovanni in Laterano”, che è la cattedrale di Roma… Mentre innalziamo un giubilo nelle lingue soave e potente insieme, ci domandiamo nel nostro cuore se non stiamo per caso “sognando”… perché è quello che avevamo desiderato da sempre, portare il nostro dono alla Chiesa, e ora ci sembra troppo bello per essere vero.

Il 2001 è l’anno in cui iniziano le missioni internazionali, mediante le quali la Comunità si impianta in altre Nazioni dell’Europa e dell’America, soprattutto del Sud. Molti di questi nuovi fratelli e sorelle ci testimoniano di aver rivissuto, attraverso di noi, la potenza carismatica di quando, 20 o più anni prima, avevano conosciuto il Rinnovamento Carismatico. Farne venire una rappresentanza al Convegno in Italia (che per l’appunto diventa da ora veramente Internazionale) diventerà per noi un impegno, per il quale il Signore non ci farà mancare provvidenzialmente, ogni anno, anche la copertura economica.

2002

  • Il 14 Marzo il Papa Giovanni Paolo II riceve in udienza privata il Rinnovamento nello Spirito, che estende l’invito anche alla Comunità Gesù Risorto e alla Comunità Maria.

  • Realizziamo finalmente il nuovo libro del Seminario per l’effusione dello Spirito, in due volumi, che va presto in ristampa ed è tradotto in spagnolo. Tutta la stampa della Comunità conoscerà presto un grande impulso, così come analogamente avviene per i CD dei canti, composti ed eseguiti in Comunità, e per i DVD dei Convegni, valido strumento di testimonianza e di evangelizzazione.

Giugno 2004, inaugurazione della nuova Sede, anch’essa frutto della provvidenza del Signore e della fede e generosità di molti. Si trova a Roma, in Via Servilio Isarnico 16/18.

2006, Veglia di Pentecoste. Dando seguito e continuità alla scelta operata nel 1998 da Giovanni Paolo II, anche Papa Benedetto XVI convoca in Piazza S. Pietro i Movimenti ecclesiali e le nuove Comunità e li benedice.

Inoltre, proprio per consentire una adeguata partecipazione a questo evento da parte di tutto il Rinnovamento Carismatico, l’ICCRS decide di anticipare di un anno l’Incontro previsto per i 40 anni di vita del Movimento.

A questa “Conferenza aperta”, nella quale figure storiche del RCC fanno il punto sui contributi fondamentali che l’esperienza del “battesimo nello Spirito”, con la conseguente riflessione teologica, ha portato nella vita della Chiesa arricchendola, fanno seguito altri 3 giorni di “Colloquium”, nel quale circa 230 leader, in rappresentanza di varie realtà e ministeri del Rinnovamento Carismatico nel mondo, mettono in comune la visione profetica e le prospettive concrete che lo Spirito Santo mostra loro per il “domani”.

In rappresentanza del CNS della Comunità Gesù Risorto sono invitati i coniugi Ricci, i quali, nell’approfondimento che faranno nel gruppo di lingua italiana, avranno modo di ribadire la realtà composita della situazione italiana.

2007

  • Nel Convegno di Aprile festeggiamo i 20 anni della nostra Comunità Gesù Risorto. Partecipa, fra gli altri Vescovi, mons. Stanislaw Rylko. Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici, che è qui per la prima volta e si mostra molto lieto per tutto quello che ha modo di constatare: per la consistenza non solo numerica della Comunità, per la presenza di tanti giovani, per il nostro modo gioioso di pregare.

  • A Maggio Veglia di Pentecoste animata dalla Comunità Gesù Risorto, dalla Comunità Maria e dalla Comunità Gesù Ama nella basilica di “S. Paolo fuori le mura”, gremita da 4000 fratelli e sorelle giunti dal tutto il Lazio.