Milano, 13 marzo 2016

Domenica 13 marzo, presso la Cripta della parrocchia di S. Pietro in Sala di Milano, si è svolto il Ritiro Interregionale 1496228_788999441206840_6903350212096815868_odelle Comunità di Milano e Torino. Tra circa 90 partecipanti, oltre ai responsabili di Torino e i fratelli delle loro Comunità, abbiamo annoverato la graditissima presenza di una coppia di Responsabili di Pisa. La giornata è iniziata con l’accoglienza come sempre calorosa tra i fratelli che man mano affluivano, quindi abbiamo partecipato alla Santa Messa parrocchiale a cui è seguita la preghiera comunitaria. Una grande lode al Signore con i canti nelle lingue ci ha coinvolto tutti, in particolare i 9 effusionandi  di Milano e Torino, visibilmente toccati dall’amore di Dio. La lettura della Parola tratta dal Vangelo di Luca 5,12-13 che parla della guarigione del lebbroso, ha suscitato il canto “Guariscimi, Abbà” spiritualmente molto potente, che ci ha condotto a pregare con l’imposizione delle mani su molti fratelli e sorelle; dalle testimonianze (fatte anche alla spicciolata, non soltanto davanti a tutta l’assemblea),  è emerso poi che tra loro alcuni  hanno capito come soltanto il Signore poteva aver suggerito a chi pregava le cose dette, che nessuno poteva sapere. L’insegnamento sul tema: “Immersi nello Spirito” è stato fatto con accuratezza da Adriano Mosca, uno dei 885120_788417061265078_2484292461683190211_oresponsabili di Torino il quale ci ha ricordato come è lo Spirito Santo ad avvolgere tutto l’universo e perciò come noi siamo naturalmente immersi in Lui, tranne quando scegliamo, in virtù della nostra libertà, di tenerci al di fuori del suo soffio divino per agire secondo la mentalità del mondo. In concomitanza alle preghiere di effusione, nella Cripta è stato animato il Cenacolo, e ancora una volta lo Spirito Santo ci ha confermato nel momento importante che stavamo vivendo con la lettura del brano degli Atti degli Apostoli 2,1-4 che parla proprio della  Pentecoste. Intanto arrivavano gli effusionati e le loro testimonianze  ci hanno confortato e commosso; il Signore si è manifestato a ciascuno in modo forte, suscitando in alcuni di loro il desiderio di un profondo cambiamento di vita. Anche altri fratelli e sorelle hanno riferito di come si sono sentiti amati dal Signore Gesù e una sorella che aveva ricevuto l’effusione molti anni addietro, ha testimoniato come avesse compreso il significato vero di quella preghiera soltanto in questo Ritiro. A conclusione della giornata ci siamo lasciati con la promessa di incontrarci al prossimo Convegno, per continuare a ricevere, in maniera ancora più profonda e per un tempo più lungo, la grazia appena vissuta.

Clara Cocola Rioli

  

Per visualizzare altre foto dell’evento, visita la nostra pagina Facebook:

https://www.facebook.com/comunitagesurisorto

Pin It on Pinterest

Share This