In occasione dell’Anno della Misericordia, la Diocesi di Napoli ha fatto coincidere la veglia di Pentecoste con il Giubileo delle Associazioni, dei Movimenti ecclesiali e delle nuove Comunità.

Questo momento era in preparazione da mesi mediante apposite consulte costituite da delegati e rappresentanti dei 13178618_823414747765309_1463908823482100342_nvari Movimenti che hanno lavorato in comunione e nella logica di mettere al servizio della Chiesa la diversità dei nostri carismi e doni.

Come Comunità ci siamo riuniti nella Basilica del Carmine, dove in contemporanea alla Chiesa di Santa Chiara, abbiamo vissuto una liturgia penitenziale con la presenza di ben 100 sacerdoti disponibili per celebrare il Sacramento della Riconciliazione.

È stato un momento di preghiera molto intenso, che ci ha consentito di riscoprire il Volto di Misericordia del Padre e che ci ha fatto sentire figli accolti e amati, così come simboleggiato dalle lettura della parabola del Figliol prodigo.

Come Comunità Gesù Risorto siamo stati impegnati nel servizio d’ordine per consentire un ordinato svolgimento delle numerose confessioni e abbiamo preso parte al Corale, costituita dalla rappresentanza dei vari Movimenti presenti 13221550_824284397678344_4520854747818174777_nnella Diocesi di Napoli.

Inoltre, Sabina, una delle Responsabili di Pastorale della nostra Diocesi, ha dato testimonianza della sua conversione e della sua esperienza di annuncio ed evangelizzazione che ne è conseguita, descrivendo quanto profondamente ognuno di noi sperimenti la Misericordia e l’Amore di Dio in questo riconoscersi figli bisognosi di appartenere ad un popolo in cammino. Molti sono rimasti toccati e hanno accolto questa testimonianza con commozione sincera.

Al termine ci siamo mossi con una silenziosa processione verso la Cattedrale, dove siamo passati sotto la Porta Santa, e abbiamo vissuto la Veglia di Pentecoste.

Come simbolo abbiamo ricevuto lumini di vari colori, che abbiamo tenuto spenti lungo il tragitto verso il Duomo di Napoli, che sono stati accesi solo al nostro ingresso. Segno che è solo la Misericordia di Dio a riempirci della luce e della forza del Suo Spirito per camminare uniti verso il Signore. I vari colori dei lumini rappresentavano la varietà dei 13178513_823414934431957_3357385444578932891_ndiversi movimenti, ma insieme hanno dato vita ad una colorata e gioiosa armonia.

L’ingresso del Cardinale Crescenzio Sepe ha dato inizio alla Veglia di Pentecoste, nella quale abbiamo rivissuto, attraverso la lettura degli Atti degli Apostoli, l’esperienza delle discesa dello Spirito Santo e abbiamo meditato sulle realtà dei Movimenti e delle nuove Comunità attraverso la lettura di due brani di Papa Francesco e di Giovanni Paolo II, quest’ultimo già nel 1998 vide nella nascita di nuove comunità il realizzarsi della promessa “Io effonderò il mio Spirito sopra ogni persona” (At 2,17). Il nostro pastore ci ha ricordato l’importanza dello Spirito, che è il protagonista della nostra missione, senza il quale non potremmo far nulla. Egli ancora ci ha esortato a proseguire il nostro cammino in comunione e soprattutto esercitando la carità, che è l’unica virtù che ci rende credibili dinanzi al mondo e ci fa essere veri imitatori di Gesù.

All’altare sono stati poi portati sette segni, simboli delle opere di Misericordia, pregando che il Signore plasmi il nostro 13240707_823414811098636_3546683413613903499_ncuore e lo renda sempre più buono e solidale verso gli altri.

Ha concluso la Veglia un atto di affidamento a Maria, Donna della Pentecoste, perché possa sempre intercedere per noi affinché siamo fatti degni di ricevere il dono dello Spirito.

Infine sulle note del nostro canto “Siate misericordiosi” l’assemblea si è sciolta. Siamo tornati tutti a casa pieni di Spirito Santo, con la gioia nel cuore e con la piena consapevolezza che solo camminando in comunione con gli altri movimenti possiamo dare frutti credibili del Vangelo e testimoniare al mondo che Gesù è il Signore.

In questa ottica siamo stati di nuovo convocati il prossimo 31 maggio per chiudere il mese mariano tutti insieme, e certamente non mancheremo!

Luigi Di Giacomo e Sabina Mazzella

 

Per visualizzare altre foto dell’evento, visita la nostra pagina Facebook:

https://www.facebook.com/comunitagesurisorto

Pin It on Pinterest

Share This